TUTTE LE DONNE SONO MAMME E SANNO FARE I BISCOTTI

TUTTE LE DONNE SONO MAMME E SANNO FARE I BISCOTTI
Domenica 14 maggio: nel mondo finalmente una certezza. Su fb, twitter e wattsapp, il messaggio è chiaro. W la mamma!
Dopo qualche ora, la festa dilaga. Auguri a tutte le donne perché tutte le donne sono mamme! Tutte noi donne abbiamo insito in noi l’istinto materno. Siamo buone, gentili, altruiste ed affettuose.
Ammetto che qualche perplessità mi sorge spontanea. Uhmmm … sarà …
Tuttavia presa dal vortice di questo entusiasmo generale, penso: ma vuoi vedere che ci riesco stavolta? Marco è scettico. Ma io insisto. Dai, forse è la volta giusta!
E così in men che non si dica, mi metto all’opera. Con impegno. Molto impegno e dedizione. Ma niente. Non sono venuti. Nonostante fossi stata eletta anche io donna/mamma … i famosi biscotti in casa non mi sono venuti.
E qui i sospetti sul fatto che tutte le donne sono mamme si sono fatti più forti. Eh sì, perché una donna mamma è gentile, affettuosa, paziente e sa fare i biscotti!
Mi metto allora un grembiule da cucina, ritrovato in fondo ad un cassetto tra il trapano e una busta di elastici. Ed aspetto. La mamma che è in me, prima o poi troverà il suo modo per manifestarsi.
Dopo un’ora di attesa e noia, con il grembiule che mi tira e dà fastidio, decido di fare la mamma indaffarata e mi dedico a quello che faccio ogni giorno. Ma dentro l’attesa non si placa.
Arriva la sera in un tripudio di rose e cuori che viaggiano in una rete internet petalosa.
Dopo cena, sento che il mio essere donna/mamma non si è ancora potuto esplicare fino in fondo. Chiedo a Marco se gradisce dopo il caffè una bella lettura di fiabe … ma lui ringrazia “preferisco di no” e mi prepara una tisana.
Provo allora a rammendare un paio di calzini, ma a distanza di 5 giorni porto ancora il cerotto ad un dito.
Faccio così la lista della spesa ma mi distraggo a fare disegnini e scarabocchi sul foglio.
Sono stanca e quando guardo l’orologio … è passata mezzanotte. Puff!!! Tutto finito.
Adesso siamo autorizzati a ricordarci che non basta avere un figlio per essere mamma.
Un abbraccio con amore a tutti quei bambini –piccoli o cresciuti- che non sono stati amati, accuditi, coccolati, difesi, sostenuti, incoraggiati come OGNI BAMBINO HA DIRITTO.
Un abbraccio con amore a tutte le donne che sono mamme perché ogni giorno scelgono, si impegnano, amano, lavorano per esserlo.
P.S. mia mamma non sapeva fare i biscotti e nemmeno i rammendi.